# Hurray it-women!

Reggio Emilia, 16 gennaio a Canali. Una mostra e un party: “L’arte svelata. Ascoltare lo sguardo, fissare le parole“, curata da Pina Tromellini, in luoghi insoliti a Reggio Emilia e in provincia.

Un pomeriggio dedicato alle donne ritratte da Alessandra Binini.

Tutti ospiti nella residenza, immersa nella campagna reggiana, di Silvia Ghirelli, paesaggista di grande sensibilità e cultura, creatrice di giardini meravigliosi dove la ricerca estetica si intreccia, indissolubilmente, con il rispetto del territorio circostante.

Tra gli ospiti lo scultore Graziano Pompili.

L’appuntamento intitolato “Arte svelata” racconta, attraverso i ritratti di donne, la vita e la spiritualità che c’è in essa. Vita sentita e dipinta attraverso un linguaggio artistico autobiografico.

Il modo personale dell’artista di vedere la realtà, la condizione umana ci restituisce delle donne indagate con gentilezza, morbidamente immerse in vaporose atmosfere azzurre, volti di una bellezza trasparente minuziosamente ritratte ma con dettagli e rimandi anche alle avversità e alle sofferenze della vita stessa. In taluni ritratti ” la tendenza vitale” fa spiccare il volo verso un altro livello, un altro mondo.

Più  preziosi dei tesori di un forziere sono i tesori del corpo e prima dei tesori del corpo vengono quelli del cuore.

Tratto da: I tre tipi di tesoro, Nicheren (monaco  buddhista giapponese)

 

 

Alessandra Binini vive e lavora a S. Polo d’Enza (RE). Nel 1990 termina l’Accademia Belle Arti di Urbino, discutendo una tesi sull’arte religiosa del Novecento.  E’ un’artista a tutto tondo, trova anche il tempo di coltivare rose, di insegnare, di prendersi cura di due cani, di avere molti amici, dipingere Santi per sottolineare che si sente sempre il bisogno di avere fede in una religione per sopravvivere spiritualmente e infine ama le poesie.

Silvia Ghirelli  – Paesaggista  –  indirizzo web  http://www.silviaghirelli.it/

 Il mio outfit:  Reggio Emilia, Gennaio 2016  Indossavo:  Cappottino, pantalone in tessuto damascato, pull in lana mohair e borsa tutto di Trussardi Jeans,  jewelry vintage, anni ’60.

Credit:  Canzone Time Travel di Jasmine Jordan.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, string given in /home/bellemai/public_html/wp-content/plugins/yikes-inc-easy-mailchimp-extender/public/classes/checkbox-integrations.php on line 118

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.