COME VESTIRSI PER L’INAUGURAZIONE DI UNA MOSTRA

E’ l’ora delle golden women!

Nell’importante palcoscenico internazionale per la fotografia moderna e contemporanea le inaugurazioni delle mostre si moltiplicano così come le occasioni di conoscere e socializzare.

Succede a Maggio, a Reggio Emilia. E’ la Fotografia Europea.

 Tutti ansiosi di guardare e farsi guardare, conoscere l’artista e gli altri appassionati che affollano l’inaugurazione!

 Le mie “idee pazze “ su cosa indossare a un’inaugurazione, sfruttando con metodo tutte le competenze di stile. Per l’occasione mi farò aiutare dagli outfit di una golden woman d’eccezione, Iris Apfel icona di moda.

Elegante

Si tratta di un evento solo su invito? Solitamente è riservato ad amici, addetti ai lavori e clienti, allo scopo di presentare gli artisti che espongono le loro opere.

Allora, un tubino o una gonna con un taglio originale oppure pantaloni a sigaretta e una favolosa giacca di paillettes o con preziosi ricami. Un anello o una collana scultorea e siete perfette e glamour.

Tacchi alti, non temete durante un’inaugurazione ci si sposta poco, non correrete alcun rischio. Scarpe con plateau, comode per muovervi e che vi doneranno qualche centimetro in più o le classiche décolleté.

In queste occasioni non mi piace la divisa da turista: niente  sandali da trekking ideali per praticare attività all’aria aperta o per camminare sui sentieri, niente zaini da combattimento, niente berretti da baseball fluo.

Se invece per voi la comodità innanzitutto allora infrangete la mia regola!

Casual chic

 La scelta del look cambia se l’inaugurazione della mostra è in onore di artisti emergenti locali. Gli ospiti saranno diversi – gente eclettica – in ogni caso non deve essere un look sporty, o, con la scusa della semplicità, banale. Proprio per niente.

Jeans con una T-shirt decorata, un top asimmetrico o una camicia con decori particolari, in tessuto prezioso, un abito con le frange o una gonna plissé.

Le borse in entrambe le situazioni devono essere piccole e piatte, le clutch sono perfette, perché in ambienti affollati e in spazi ristretti, vi permettono di muovermi facilmente.

Quest’anno il concept di Fotografia Europea è La via Emilia. Strade, viaggi, confini.

Le “strade” oggi raccontano gli spostamenti nel mondo contemporaneo. La strada diventa un luogo, dove esercitare il proprio sguardo sui dettagli, i luoghi e la propria attenzione sulle suggestioni create dalla luce e dalla notte.

Io ho ricevuto l’invito all’inaugurazione, il 7 Maggio 2016, del progetto: SUBITA LUX, a cura di Cesare Di Liborio, presso la Sinagoga in Via dell’Aquila 3/A, alle ore 17.00.

 

 

 

 

Credits: Salvatore Ferragamo_Laura Biagiotti_Gucci

 

 

 

DISCLAIMER- Alcune immagini inserite in questo blog sono tratte da Internet e, pertanto, sono state ritenute in buona fede di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via e-mail (marynellacav@gmail.com) per provvedere alla conseguente rimozione o modifica.

 

2 Comments

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, string given in /home/bellemai/public_html/wp-content/plugins/yikes-inc-easy-mailchimp-extender/public/classes/checkbox-integrations.php on line 118

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.